Coronavirus: a pagare la crisi saranno soprattutto i giovani

 Tratto dal website www.rsi.ch | 27.05.2020

Le stime dell’Organizzazione internazionale del lavoro sugli effetti del coronavirus: a pagare la crisi saranno soprattutto i giovani

L’Organizzazione internazionale del lavoro (ILO) ha presentato a Ginevra il suo quarto rapporto sull’impatto della pandemia. Si è parlato di cifre drammatiche che colpiscono soprattutto i giovani: una persona su sei con meno di 29 anni, nel mondo, ha perso il proprio lavoro a causa della pandemia.

“Abbiamo calcolato che nel mondo il coronavirus ha distrutto l’equivalente di 305 milioni di posti di lavoro.

A seguito della crisi del 2008 erano solo – si fa per dire – 22 milioni i posti lavoro perduti. Se poi si guarda a coloro che sono stati più colpiti, l’economia cosiddetta informale, coloro cioè che non hanno protezioni sociali e si guadagnano la vita giorno dopo giorno, in altri termini parliamo del 60% dei lavorati al mondo, 1,9 miliardi fra queste persone rischia di vedere la propria vita distrutta”, ha spiegato Guy Ryder, direttore generale ILO.