Luglio conferma la ripresa di Giugno nel commercio al dettaglio

Tratto dal website tio.ch | 02.09.2019

Nel settimo mese del 2019 il giro d’affari è salito su base annua dell’1,5% in termini nominali

Luglio positivo per i negozi svizzeri: le vendite sono tornate a crescere, confermando la ripresa di giugno, che aveva messo fine a una tendenza al ribasso in atto da novembre. 

Nel settimo mese del 2019 il giro d’affari del commercio al dettaglio è salito su base annua dell’1,5% in termini nominali.

Prendendo in considerazione i giorni di vendita e i giorni festivi, il fatturato nel periodo di riferimento è aumentato dell’1,4% in termini reali (cioè tenendo conto del rincaro) rispetto a luglio 2018, ha indicato l’Ufficio federale di statistica (UST) in una nota odierna. In confronto a giugno il volume delle vendite destagionalizzato è invece calato dello 0,1% in termini reali.

Escludendo i distributori di benzina e tenendo conto delle correzioni in base all’effetto dei giorni di vendita e di quelli festivi, in luglio il giro d’affari è progredito 

dell’1,7% (+1,7% anche in termini reali) rispetto allo stesso periodo del 2018.

La vendita di derrate alimentari, bevande e tabacchi ha segnato un incremento dello 0,7% in termini nominali (+1,0% in termini reali). Il comparto non alimentare nel periodo di riferimento ha invece presentato un aumento del 2,5% (+2,4% in termini reali).

La statistica, fornita mensilmente dall’UST, si basa sui dati di un campione di circa 4000 aziende attive nel settore del commercio al dettaglio in Svizzera. Le imprese più piccole vengono invece consultate a intervalli trimestrali in merito al loro fatturato mensile.