Utile netto in calo per Kering

 Tratto dal website www.CdT.ch | 12.02.2020

I conti del colosso sono stati penalizati anche dalla multa da oltre un miliardo per omessa dichiarazione di ricavi Gucci

Utile netto in calo nel 2019 per il colosso del lusso Kering, penalizzato nei conti anche dalla ‘multa’ da oltre un miliardo pagata al fisco italiano per omessa dichiarazione di ricavi Gucci.

Il gruppo francese presente anche in Ticino, che controlla marchi come Bottega Veneta e Yves Saint Laurent, ha chiuso l’anno con un utile di 2,31 miliardi di euro, in picchiata del 37% rispetto ai 3,71 miliardi del 2018 ma sostanzialmente in linea con le aspettative degli analisti che avevano previsto un risultato netto di 2,29 miliardi di euro.

L’anno si è chiuso però positivamente sul fronte dei ricavi. Nel quarto trimestre, segnato dalle proteste ad Hong Kong, sono aumentati, su base comparabile, dell’11% salendo a 4,36 miliardi di euro, e nel 2019 sono saliti a 15,88 miliardi di euro (+13%), anche in questo caso in linea con le previsioni del mercato.

Il direttore finanziario, Jean-Marc Duplaix, ha assicurato che il gruppo rimane «molto fiducioso nelle proprie potenzialità di crescita nel medio e lungo periodo», nonostante il coronavirus possa aumentare le incertezze.