Come si fa a trovare lavoro anche se sembra che non ce ne sia proprio

 Tratto dal website www.tio.ch | 05.10.2020

Ci sono un paio di trucchi per massimizzare le (poche) opportunità, uno su tutti: sfruttate a fondo le conoscenze

Con le ripercussioni economiche del coronavirus che iniziano a farsi sentire sull’economia, mettersi alla ricerca di un lavoro può sembrare un’impresa ancora più tosta del solito.

A dare qualche consiglio a chi vi si dovrà cimentare ci pensa il portale australiano Pro Bono. Il primo consiglio è proprio basilare, sfruttate le vostre conoscenze: «Spesso una nuova opportunità di lavoro può trovarsi proprio sotto al vostro naso, ma se non chiedete in giro non lo saprete mai».

Questo perché, pandemia o non pandemia, le posizioni si aprono, sempre e comunque: «Ma nessuno vi verrà a cercare, dovete essere proattivi».

Un altro consiglio è quello di allargare i propri orizzonti: «Non siate troppo esigenti, mettetevi alla prova con professioni o posizioni a cui non avevate pensato e a percorsi professionali che erano al di fuori dei vostri radar. Valutate la possibilità di tirocini o stage formativi anche per periodi più o meno prolungati. Le esperienze aggiuntive possono farvi svettare dalla massa».